Attività straordinarie

Attività straordinarie
Napoli, 1960 – Henri Cartier-Bresson

Sul blog senzascuola la sezione Attività straordinarie (idee ed esperienze a bassa intensità digitale per scoprire e riscoprire la casa) viene presentata così:

“In questo periodo la casa sta diventando l’unico luogo in cui declinare tutti gli aspetti della nostra vita. È uno spazio che si fa vivo grazie alle persone che l’attraversano e che diventa oggi l’unico spazio educativo in cui bambini e bambine possono esplorare e sperimentare diversi modi di abitare la propria casa. In questa sezione verranno raccolte proposte semplici e accessibili di possibili attività per vivere la casa come luogo da riscoprire ed esplorare. L’idea è quella di costruire insieme un catalogo collettivo di attività, idee ed esperienze “a bassa intensità digitale”, in continuo aggiornamento e modificabile in base alle diverse esigenze e alle singole realtà.”

Il teatro, la meraviglia, l’educazione

Immagine tratta da “Les Enfants du paradis” di Marcel Carné, 1945

Se è la meraviglia di fronte a ciò che ci sembra straordinario l’innesco del motore che fa avviare la ricerca del sapere, per cercare la meraviglia in un ambiente familiare come la propria casa dobbiamo prepararci ad accogliere la possibilità di essere sorpresi da ciò che consideriamo scontato o banale, guardando con nuovi occhi e immaginando esperienze nuove.

Nel tempo e nello spazio non ordinario del teatro siamo pronti, per abitudine e per cultura, ad aspettarci di vedere forme dell’immaginazione apparire davanti ai nostri occhi per rappresentare vicende umane che fuori da quel luogo potrebbero sembrare in egual misura ora soltanto comuni, ora soltanto straordinarie.

La scuola, la famiglia e gli operatori culturali costituiscono gli elementi fondamentali di quella comunità educante in grado di offrire alle giovani generazioni l’ambiente e le condizioni adatte per esplorare e sperimentare quotidianamente il legame virtuoso tra la meraviglia, la conoscenza e la crescita personale.

Il contributo alla costruzione costante di questa comunità costituisce il valore di quel catalogo di attività, idee ed esperienze che è proprio del lavoro del Movimento di Cooperazione Educativa e dal quale traiamo alcuni spunti.

Per iniziare, proponiamo agli insegnanti un dialogo con quelle parole che a teatro si fanno corpo, azione ed esperienza per gli occhi dello spettatore. Parole pensate per essere giocate e che nel gioco della memoria e dell’immaginazione trasformano e collegano i contesti e i momenti in atto evocando situazioni e vicende altre, nello spazio e nel tempo della vita.

Tutti gli articoli

Attività straordinarie

Sul blog senzascuola la sezione Attività straordinarie (idee ed esperienze a bassa intensità digitale per scoprire e riscoprire la casa) viene presentata così:

La mia casa

Come Klee porta a spasso una linea anche tu puoi scegliere un punto della casa da cui partire e immaginare un percorso che attraversa tutte le stanze. 

E tu, cosa vedi? Il giardino

Cari bambini, non si può andare a scuola, ma si possono imparare tante cose anche stando a casa. Non ci credete??? Pensate…avete mai provato a guardare fuori dalla finestra? Per chi è fortunato e ha il giardino

E tu, cosa vedi? Le nuvole

Stai un po’ lì ad osservare le nuvole, poi se vuoi puoi chiudere gli occhi.. A cosa stai pensando? Prendi il tuo quaderno-diario e scrivi tutto quello che ti viene in mente mentre guardi le nuvole…tutto va bene!

A partire da un quadro

La prima attività che abbiamo realizzato con i bambini della classe 3° è stata quella di provare a scrivere un testo collettivo a partire dall’osservazione del quadro di Pieter Bruegel “Giochi di bambini”.

La tana

Scegli un angolo della tua casa senza dirlo a nessuno. Resta nel tuo angolo preferito per un po’ di tempo. Perché lo hai scelto? Cosa ti piace fare quando sei nel tuo angolo preferito?

Load More Posts

Newsletter



Iscriviti

Scrivici

Cerca nel sito

Il teatro,
l’educazione,
la scuola

TUTTI I PROGETTI

Il fogarone

Casa dello Spettatore curerà un ciclo di incontri di leggi

Osservatorio del pubblico

Casa dello Spettatore curerà un osservatorio composto da insegnanti e genitori per seguire e accompagnare i lavori delle compagnie vincitrici del bando IN VIVA VOCE. In collaborazione con ATCL

La scuola in scena

Seminario La scuola destinato ad insegnanti e operatori per riflettere sui modi in cui il teatro e non solo rappresentano la scuola e la relazione educativa.

Nella visione. Due soste – Puglia

Due soste nell’arco di una stagione per sperimentare modi possibili in cui accompagnare lo sguardo, ma dentro esperienze diverse. In collaborazione con Teatri di Bari

La stagione interrogata – Napoli 2019

Il docente che decide di portare a teatro le proprie classi, ha la possibilità di inserire questa scelta in una ricerca aperta e condivisa, per fare un’esperienza didattica significativa, approfondirne senso e modalità.

Load More Posts

Collaborazioni

2021-01-09T13:29:24+00:00