Per guardarti meglio! Segnali 2024

CODICE SOFIA
92425

A Milano dal 7 al 10 maggio 2024 Per guardarti meglio! Osservatorio pedagogico in festival al Festival Visioni.

Il progetto di Casa dello Spettatore e Centro Nascita Montessori e in collaborazione con i partner cittadini Teatro del Buratto Elsinor – Centro di produzione teatrale, costruisce un corso di formazione di 32 ore destinato a docenti di scuole di ogni ordine e grado. Il corso è presente sulla piattaforma del MIUR S.O.F.I.A. con l‘ID 92425 e prevede il rilascio di un attestato per il conseguimento di crediti formativi ed è pagabile con la Carta del Docente.

IDEA

La proposta nasce dalla necessità di rinnovare e consolidare il rapporto educativo tra teatro e scuola a livello nazionale coinvolgendo insegnanti e operatori in un quadro di ricerca condiviso. Il rapporto tra la creazione e la produzione teatrale per le nuove generazioni e il mondo della scuola è stato bruscamente e ripetutamente interrotto in questi due ultimi anni a causa della pandemia da Covid – 19. Anche i festival e le vetrine specializzate in questi ultimi due anni sono stati meno frequentati da operatori e insegnanti a causa delle difficoltà degli uni di programmare spettacoli e spazi e degli altri nell’impossibilità di effettuare uscite didattiche.

ESPERIENZA

Nonostante la contingenza sfavorevole Casa dello Spettatore ha proseguito e rinnovato il pluriennale progetto di formazione destinato agli insegnanti di ogni ordine e grado finalizzato allo sviluppo di competenze specifiche intorno ai linguaggi e ai temi del teatro come supporto alla loro attività didattica e in relazione alla loro funzione educativa.
La proposta declina ed estende a livello nazionale le buone pratiche per la formazione dei docenti sull’educazione alla visione che Casa dello Spettatore sviluppa da anni. Un percorso guidato dentro i festival e dentro l’esperienza di essere spettatori, un appuntamento quotidiano, un tempo e uno spazio d’approfondimento attorno al teatro, all’infanzia, ai linguaggi nuovi e già sperimentati. Un gruppo di insegnanti che si interrogano sull’arte per le nuove generazioni. Ogni giorno uno spunto per accendere pensieri, idee, riflessioni.

MOTIVAZIONI

I festival e le vetrine a livello nazionale offrono a insegnanti e operatori la possibilità di incontrare le nuove produzioni nazionali e internazionali destinate alla scuola e alle giovani generazioni; la proposta congiunta di Casa dello Spettatore intende cogliere questa possibilità strutturando una ricerca condivisa e un confronto aperto per sottolineare e costruire insieme la complementarità degli sguardi dei due tipi di destinatari adulti del festival. Si intende quindi estendere una buona pratica a livello nazionale dando la possibilità agli insegnanti di incontrare le nuove produzioni teatrali nazionali e internazionali attraversando in modo strutturato le programmazioni dei principali festival di teatro ragazzi in Italia.

OBIETTIVI

L’obiettivo è quello di offrire agli insegnanti a livello nazionale un percorso di formazione e aggiornamento per acquisire strumenti e competenze utili a costruire intorno all’incontro con il teatro un’esperienza didattica significativa per le loro classi.

IL FESTIVAL

Il Festival Segnali, la cui direzione artistica è affidata a Renata Coluccini e Giuditta Mingucci, è un appuntamento storico e fondamentale per il teatro ragazzi italiano. Segnali è un momento di incontro tra le diverse realtà produttive e distributive a livello nazionale, di confronto e approfondimento sulle poetiche e sui percorsi artistici, un luogo privilegiato di riflessione con aperture di respiro internazionale, oltre che momento di promozione e visibilità per le compagnie professionali. Un crocevia di percorsi che negli anni ha permesso una diretta conoscenza degli spettacoli in circolazione, favorendo programmazioni più consapevoli ed efficaci, e notevoli agevolazioni alla distribuzione sull’intero territorio nazionale. Per il pubblico, Segnali è un’occasione per conoscere uno spaccato delle migliori novità della produzione teatrale, italiana e non solo, rivolta alle nuove generazioni, nonché un’occasione culturale e informale di incontro e scambio fra famiglie e fra scolaresche, fra famiglia e scuola.

IL CENTRO NASCITA MONTESSORI
www.centronascitamontessori.it

Il Centro Nascita Montessori si occupa di osservazione del neonato, di ricerca sullo sviluppo e sul mondo relazionale del bambino nei primi anni di vita e di formazione di operatori della prima infanzia. Il pensiero montessoriano costituisce lo sfondo e la prospettiva dell’operare del Centro Nascita Montessori in un costante confronto con idee, eventi, esperienze a livello nazionale e internazionale. Promuove la cultura di una buona attesa e di una buona nascita accompagnando le coppie verso il nuovo ruolo genitoriale consapevole e responsabile. Gestisce direttamente o in convenzione attività e servizi per l’infanzia e attiva corsi di formazione per gli educatori e per gli operatori che, a vario titolo e ruolo, si occupano di servizi per la prima infanzia, in ambito psico-educativo, socio-assistenziale e sanitario. I corsi di formazione si svolgono nella propria sede o presso i nidi, su richiesta di Enti e Comuni. Promuove eventi culturali come convegni e seminari, pubblica libri.
Con le proprie attività il CNM si rivolge prevalentemente:
a donne e uomini che desiderano affrontare un percorso procreativo e diventare genitori
a educatrici e educatori che intendano rafforzare la loro professionalità e formarsi in accordo con le nostre linee di intervento educativo
a enti e aziende, pubblici e privati, che intendono avvalersi della nostra esperienza per lo studio di fattibilità e per la gestione di nidi e servizi per l’infanzia.

CASA DELLO SPETTATORE

Casa dello Spettatore è un’associazione culturale formata da mediatori teatrali. Organizza progetti e corsi di didattica della visione per l’educazione al teatro e la formazione del pubblico. L’associazione lavora a partire dalla considerazione che lo spettacolo dal vivo costruisce il proprio senso sulla presenza attiva degli spettatori, perché nel dialogo tra palco e platea e tra poltrona e poltrona prende forma il valore culturale e sociale del teatro che è un evento che crea comunità. La ricerca prosegue secondo la metodologia della “didattica della visione”, ideata e messa a punto dal fondatore di Casa dello Spettatore Giorgio Testa fin dall’esperienza del Centro Teatro Educazione all’interno dell’Ente Teatrale italiano dal 1997 al 2010. Una metodologia di apprendimento cooperativo utilizzata per costruire comunità di spettatori e per stimolare la consapevolezza intorno ai processi, artistici e non solo, che danno vita al teatro come avvenimento, come occasione, come fatto. Una ricerca costante, necessaria per alimentare e approfondire la curiosità dello spettatore in modo strutturato, condividendo percorsi di crescita individuale e collettiva.

IL CORSO

Ambiti specifici:

  • Bisogni individuali e sociali dello studente
  • Cittadinanza attiva e legalità
  • Didattica singole discipline previste dagli ordinamenti

Ambiti Trasversali:

  • Didattica e metodologie

Obiettivi:

  • Trasmettere ai docenti gli strumenti per esplorare il teatro in relazione alle nuove generazioni
  • Ravvivare il dialogo tra scuola e teatro
  • Valorizzare l’esperienza formativa del teatro
  • Attivare una discussione intorno ai contenuti e ai linguaggi di questa specifica forma d’arte

Mappatura delle competenze:

  • I docenti sperimentano in prima persona il lavoro creativo, pratico ed emotivo in dialogo con autori, registi e tutte le figure professionali coinvolte in un allestimento teatrale
  • Vivere l’esperienza della visione e sviluppare un confronto aperto garantisce l’acquisizione di pratiche e strategie per una replicabilità dell’esperienza all’interno delle classi

Durante il festival si prevede:

  • la visione degli spettacoli teatrali in programma
  • un ciclo di incontri a cura degli operatori di Casa dello Spettatore su estetiche, temi e potenzialità pedagogiche dei titoli presentati con il supporto di materiali didattici appositamente predisposti.
  • un calendario di attività specifico sarà destinato al confronto tra operatori su pratiche e strumenti per lo sviluppo e il consolidamento a livello territoriale del rapporto tra teatri e scuole.

PROGRAMMA

7 maggio >>> 6 ore

ore 16.00 – 19.00 ACCOGLIENZA E PRIMO INCONTRO
ore 19.00 Teatro Verdi: Jekyll & Hyde – Ditta gioco fiaba
ore 21.00 Teatro Fontana: Peli – Storia di un orso che non lo era – Pandemonium
ore 22.00 TERMINE ATTIVITÀ

8 maggio >>> 11 ore

ore 9.30 Sala Teatranti: Lumache – Città Murata (a scelta)
ore 9.30 Spazio Incontri: Sciopero! Ovvero quella volta che il lupo smise di lavorare – Schedia (a scelta)
ore 10.45 Teatro Munari: Kai – Nel cuore del blu – Teatro del Buratto
ore 12.00 Sala Teatranti: Lumache – Città Murata
PAUSA PRANZO
ore 14.30 Teatro Fontana: Favola senza tempo – Eccentrici Dadarò
ore 15.30 SECONDO INCONTRO
ore 17.30 Spazio Incontri: Incontro editoria per l’infanzia
ore 19.00 Teatro Munari: Un tuffo all’insù – Fratelli Caproni
ore 20.30 TERMINE ATTIVITÀ

9 maggio >>> 9 ore

9 maggio >>> 9 ore
ore 10.30 Teatro Munari: Ti vedo! La leggenda del Basilisco – Teatro del Buratto / CSS FVG
ore 12.00 Sala Teatranti: Makàni – Storie di vento – Elsinor
ore 12.00 Spazio Incontri: Le rocambolesche avventure dell’orso Nicola, del ragnetto… – Arione de Falco
– PAUSA PRANZO
ore 14.00 TERZO INCONTRO
ore 16.00 Teatro Verdi: Alice! è tardi – Teatro delle apparizioni
ore 18.00 Teatro Munari: La fabbrica del tempo – La Luna nel Letto – Principio Attivo
ore 19.30 TERMINE ATTIVITÀ

10 maggio >>> 6 ore

10 maggio >>> 6 ore
ore 11.00 Teatro Bruno Munari: Ultimo round -Storia dle puglie sinthi Johann “Rukelie” Trollmann – CREST
ore 12.15 Teartro Bruno Munari: Questo non s’ha da fare – MTM Fondazione Litta
PAUSA PRANZO
ore 15.00 – 17.00 QUARTO INCONTRO E CHIUSURA ATTIVITÀ

In sintesi

Corso di aggiornamento

– numero limitato di posti: massimo 25
– per docenti di ruolo e non di scuole di ogni ordine e grado, e per operatori ed educatori
– incontri riconosciuti come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento al MIM di Centro Nascita Montessori come ente di formazione
– è previsto l’esonero dall’obbligo del servizio
– sarà rilasciato attestato di partecipazione dal Centro Nascita Montessori
– attestato: rilasciato per una frequenza pari almeno al 75% del monte ore (24 ore su 32 ore totali)
– costo: € 200 e dà diritto a: incontri condotti dagli esperti, materiali didattici, visione degli spettacoli selezionati nel festival
– pagamento con Carta del Docente o tramite bonifico

Iscrizioni e modalità di pagamento

Per i docenti di ruolo

sulla piattaforma SOFIA del MIUR, cercando l’ID 92425
Dopo l’iscrizione in piattaforma inviare VOUCHER a segreteria@centronascitamontessori.it indicando nome, cognome, recapito telefonico, scuola di appartenenza, il titolo del corso, Codice Fiscale e indirizzo di residenza.
I recapiti sono indispensabili per tutte le informazioni necessarie

Per i docenti non di ruolo, educatori per l’infanzia, operatori sociali

inviare richiesta a segreteria@centronascitamontessori.it indicando nome, cognome, recapito telefonico, scuola di appartenenza, il titolo del corso e attestato di pagamento della quota tramite bonifico a Centro Nascita Montessori, IBAN IT 29 G 0100503200 0000000 16517
I recapiti sono indispensabili per tutte le informazioni necessarie

Al termine, l’attestato di frequenza, sarà rilasciato da Centro Nascita Montessori, ente di formazione accreditato presso il Ministero dell’Istruzione e del Merito. L’iscrizione sarà considerata effettiva al versamento della quota di partecipazione. Per i pagamenti con bonifico o in contanti sarà rilasciata regolare fattura.

Contatti Centro Nascita Montessori: tel 0672016093 / mail segreteria@centronascitamontessori.it

PER INFORMAZIONI GENERALI SUL CORSO
tel: 333 4954424 / mail: info@casadellospettatore.it

Casa dello Spettatore collabora con

Contatti

Newsletter



Iscriviti

2024-04-11T14:14:08+00:00