La Calata

La Calata è un progetto per la formazione del pubblico ideato e condotto da Casa dello Spettatore.

Spettatrici e spettatori, nello stesso giorno, in tutte le sale teatrali della città, per osservarne e raccontarne la vita: pubblici, spettacoli, spazi e atmosfere

Un invito per spettatrici e spettatori di ogni età a “calare” il loro sguardo sul territorio teatrale della città e a inserire la propria esperienza all’interno di un racconto collettivo. La Calata è un esperimento conoscitivo sul mondo del teatro attraverso gli occhi dello spettatore. Cosa si fa quando si “cala”? Si osserva la “vita” teatrale della città…andando a teatro e la si racconta, con un breve testo e qualche immagine: lo spettatore veste i panni del reporter per un giorno.

La Calata, promuove la costruzione di una comunità che si educa all’incontro con il teatro svincolando per un giorno l’esperienza estetica dalle scelte personali, e quindi dai gusti, dalle abitudine, dai pre-giudizi. La Calata consente di incontrare una città attraverso il teatro, non in un teatro. Il teatro e la città, quindi: in quanto fenomeni umani e collettivi hanno in comune la materialità dei corpi e degli spazi e l’immaterialità delle relazioni e della narrazione, e ne condividono la dimensione sociale.

Il sorteggio del proprio teatro di destinazione, l’abbinamento casuale con altri partecipanti e la possibilità di ospitare spettatori da altre città e comuni d’Italia rappresentano, infatti, i tre elementi fondamentali per la realizzazione dello spirito del progetto e per ribadire concretamente il principio che l’incontro con l’arte debba sempre essere occasione per l’incontro con l’altro, anche attraversando territori diversi.

La Calata fa parte della ricerca di Casa dello Spettatore sulla formazione del pubblico a livello nazionale “Casa dello Spettatore. Per una formazione del pubblico” sostenuta dal MiBACT attraverso l’art.43 del Fondo Unico per lo Spettacolo per il triennio 2018-2020.

La Calata è

una ricerca empirica sul pubblico del teatro in Italia

un esperimento di convivialità cittadina e di comunità 

un racconto scritto da spettatrici e spettatori

un’indagine sull’offerta culturale delle città

un’iniziativa di promozione della rete teatrale urbana 

un progetto di valorizzazione turistica e culturale

Dal 2017 La Calata è stata realizzata in diverse edizioni a Roma, Milano e Napoli raccogliendo le voci di centinaia di spettatrici e spettatori di tutta Italia. Nei dossier i racconti delle diverse esperienze.

I dossier

Roma

Napoli

Milano

Le fasi

Scrivere a lacalata@casadellospettatore.it con oggetto La Calata indicando nome, cognome, età, professione, numero di telefono e città di provenienza e edizione (es. Roma 2020). Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti.

L’invito è rivolto a tutti, spettatrici e spettatori di tutte le età, e alle famiglie con bambine e bambini.

Chi vive nella città può indicare anche la disponibilità ad ospitare, partecipanti provenienti da altri comuni e città d’Italia. Perché? Perché vogliamo continuare a costruire una comunità di spettatori sempre più allargata e in grado di trasformare l’incontro con l’arte in un’occasione per l’incontro con l’altro. Anche attraversando territori diversi.

Un incontro preliminare in uno dei teatri partner di Casa dello Spettatore è il primo passo per la costruzione della comunità di spettatrici e spettatori che daranno vita a La Calata. Durante l’incontro ogni partecipante scopre come, in quale teatro e con chi calerà.

Nel giorno stabilito si cala a due, a tre o in piccoli gruppi, in tutti i teatri della città. Attraverseremo la città in attesa di raggiungere il nostro teatro di destinazione sorteggiato e con i compagni di viaggio che il caso avrà stabilito.

Entro la settimana successiva a La Calata, tutti i partecipanti inviano un breve testo e alcune immagini per raccontare l’esperienza. I file vengono raccolti nella casella di posta elettronica lacalata@casadellospettatore.it

La festa di chiusura “Il raduno delle calate e dei calati” per ritrovarsi, condividere l’esperienza e confrontarci sulla base dei racconti e delle testimonianze.

Contatti

Newsletter



Iscriviti

Collaborazioni

Social

2020-05-29T13:02:49+00:00
I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. Leggi la nostra Privacy and Cookie Policy Ok