In cerca d’attore

Attori e attrici “sotto i riflettori” alla ricerca di poetiche, stili recitativi, scelte estetiche e tecniche diverse. Un viaggio in quattro tappe nell’arte della recitazione in parallelo confronto con regie e drammaturgie.

a cura di Alessandra Zibellini Fortuna

N.B. Ogni appuntamento dei percorsi di visione prevede incontri di didattica della visione preliminari e/o successivi allo spettacolo, condotti dai curatori del percorso. Ogni partecipante riceverà il documento di ricerca appositamente predisposto per l’occasione. 

GLI SPETTACOLI

15 novembre 2019
ore 19.00: incontro
ore 21.00: 
spettacolo
Teatro India
Lungotevere Vittorio Gassman, 1

Jakob von Guten

29 novembre 2019
ore 20.00: incontro dopo la visione
Libreria “Simon Tanner”
(Via Lidia 58)

da Jakob von Gunten
di Robert Walser
regia e drammaturgia Fabio Condemi
con Gabriele Portoghese, Xhulio Petushi, Lavinia Carpentieri
traduzione di Emilio Castellani (Adelphi)
drammaturgia dell’immagine, scene e costumi Fabio Cherstich
disegno luci Camilla Piccioni
realizzazione scene e attrezzi falegnameria Scheggia – Modena
realizzazione costumi Anna Coluccia
Lo spettacolo è la trasposizione in scena del romanzo-diario pubblicato nel 1908 dallo scrittore svizzero Robert Walser. La storia è ambientata in un istituto dove i ragazzi imparano a diventare dei domestici perfetti. Il drammaturgo e regista, Fabio Condemi, riesce a scavare nella profondità del testo e a distillarne l’essenza, creando uno spettacolo colto, semplice e raffinato.

17 gennaio 2020 ore 21.00
Teatro Quirino
Via delle Vergini, 7

Arsenico e vecchi merletti

di Joseph Kesselring
traduzione di Masolino D’Amico
con Anna Maria Guarnieri e Giulia Lazzarini e con Maria Alberta Navello
regia Geppy Gleijeses
scene Franco Velchi
costumi Chiara Donato
luci Luigi Ascione
musiche Matteo D’Amico
Due grandissime attrici italiane, Anna Maria Guarnieri e Giulia Lazzarini, sono Abby e Martha, due anziane sorelle, amabili ma del tutto singolari, protagoniste della commedia noir di Joseph Kesselring, genialmente in equilibrio tra tensione e divertimento.

18 febbraio 2020 ore 21.00
Teatro Vascello
Via Giacinto Carini, 78

Con il vostro irridente silenzio

Studio sulle lettere dalla prigionia e sul memoriale di Aldo Moro
ideazione e drammaturgia di Fabrizio Gifuni
si ringraziano Nicola Lagioia e il Salone internazionale del Libro di Torino,
Christian Raimo per la collaborazione,
Francesco Biscione e Miguel Gotor per la consulenza storica
Aldo Moro, durante la prigionia, scrive molte lettere rivolgendosi ai familiari, agli amici, ai colleghi di partito, ai rappresentanti delle istituzioni. E insieme compone un lungo testo politico, il cosiddetto memoriale. Le lettere e il memoriale sono le ultime parole di Moro, un fiume di parole inarrestabile che si cercò subito di arginare, mistificare, sconfessare e irridere. Gifuni si confronta con una materia ancora viva, forse la chiave di volta per comprendere un trentennio della vita repubblicana del nostro paese.

L’appuntamento è stato annullato in conseguenza del D.P.C.M. del 4 marzo 2020 in merito al Covid 19

2 aprile 2020 ore 21:00
Teatro Ambra Jovinelli
Via Guglielmo Pepe, 45

Don Chisciotte

liberamente ispirato al romanzo di Miguel de Cervantes Saavedra
adattamento Francesco Niccolini
drammaturgia Roberto Aldorasi, Alessio Boni, Marcello Prayer e Francesco Niccolini
con Alessio Boni, Serra Yilmaz e con Marcello Prayer e con Francesco Meoni, Pietro Faiella,
Liliana Massari, Elena Nico, Nicolò Diana
regia Alessio Boni, Roberto Aldorasi, Marcello Prayer
scene Massimo Troncanetti
costumi Francesco Esposito
luci Davide Scognamiglio
musiche Francesco Forni
Don Chisciotte celebra gli eroi incompresi, coloro che hanno osato avvalersi del sogno e dell’immaginazione, ponendosi controcorrente rispetto alle convenzioni sociali e per questo sono stati etichettati come pazzi. Ma chi è pazzo? Chi è normale? Alessio Boni interpreta Don Chisciotte accompagnato da un singolare Sancho Panza: l’attrice turca Serra Yilmar, musa di Ferzan Ozpetek.
Casa dello spettatore all’interno della programmazione teatrale romana compone percorsi di visione strutturati sulla base di nuclei tematici o di linguaggio, aperti anche ad una combinazione personale, operata dal pubblico. Percorsi nella città e nella cultura, tappe di un viaggio che, attraverso incontri prima e dopo la visione, costituisce un’esperienza che intreccia conoscenza ed emozione. Il risultato è la nascita di piccole comunità di spettatori e spettatrici che riscoprono il piacere di frequentare il teatro insieme.
IN CERCA D’ATTORE fa parte della programmazione per la stagione 2019/2020 di “Casa dello Spettatore. Per una formazione del pubblico” realizzato con il sostegno del MiBACT
2020-03-31T20:17:54+00:00
I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. Leggi la nostra Privacy and Cookie Policy Ok