Conversazioni tra assenti

La chiusura dei teatri e la sospensione di tutta l’arte dal vivo, l’interdizione di luoghi e di pratiche performative, hanno avuto come conseguenza diretta anche la scomparsa della possibilità di poter essere l’altra parte “dal vivo”, ovvero il pubblico degli spettatori e delle spettatrici.

Che cosa sta succedendo esattamente al lavoro dell’artista, dell’attore, del lavoratore implicato nella macchina di produzione e a tutto l’universo che vi si muove intorno? È la domanda che sta animando accese ed epiche discussioni non disgiunte da collettive prese di coscienza di natura sindacale.

Ma l’altra parte, ovvero chi non dispone più (temporaneamente? sine die?) della possibilità di recarsi verso un luogo deputato all’arte dal vivo, cosa sta pensando? Gli spettatori e le spettatrici come vivono questa impossibilità d’esercizio della propria specifica funzione del convenire e vedere.

L’occasione che Casa dello Spettatore intende porre in gioco, di fronte a questa condizione nel non poterci essere che ovviamente accomuna tutti gli assenti, è quella di una conversazione digitale, di un incontro di voci che renda i contorni e le sfumature del caleidoscopico universo umano che si muove dietro e davanti le quinte degli attuali decreti.

Casa dello Spettatore predisporrà un luogo virtuale di indagine sulla condizione di chi fa arte dal vivo e su quella di chi dal vivo la fruisce, dove per “condizione” si intende l’insieme dei movimenti interiori ed esteriori di questi non più convitati alla tavola delle arti umane.

Gli artisti e gli addetti ai lavori parlano con gli spettatori e viceversa, all’unico scopo di costruire una testimonianza viva sulla scomparsa di qualcosa che ci era caro e che pensavamo essere imperituro nella trama civica e simbolica delle nostre città.

Una piattaforma di semplice utilizzo ospiterà una serie di appuntamenti, non in diretta, della durata di un’ora circa.

Il materiale raccolto durante le conversazioni verrà utilizzato da Casa dello Spettatore per sviluppare una ricerca sul ruolo del pubblico teatrale in Italia collegata a La Calata e alle altre azioni del programma Casa dello Spettatore. Per una formazione del pubblico.

Scarica e firma la liberatoria

Se interessate/i, inviare una mail a
info@casadellospettatore.it

con oggetto:
Conversazioni tra assenti

indicando
Nome | Cognome | Età | Numero di Telefono

Contatti

Newsletter



Iscriviti

Collaborazioni

Facebook Pagelike Widget
2020-05-21T09:43:30+00:00
I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. Leggi la nostra Privacy and Cookie Policy Ok